disinfestazione scorpioni

Non è così raro ritrovarsi la casa piena di scorpioni, in particolare se parliamo di locali abbandonati per la maggior parte dell’anno, e di ambienti con strutture in legno trascurate.

Case in campagna o in montagna non abitate da molto tempo possono contenere questi spiacevoli ospiti. In realtà è raro che lo scorpione punga l’essere umano, almeno per quanto riguarda l’Italia, tuttavia se si sente minacciato, perché magari abbiamo messo la mano nella sua tana, è possibile che punga.

Gli scorpioni presenti in Italia non sono velenosi, la puntura quindi non è diversa da quella che avremmo in caso di attacco di una vespa, tuttavia bisogna sempre fare attenzione, soprattutto se il soggetto punto è allergico.

Ma quando occorre effettuare una disinfestazione da scorpioni? Nel momento in cui i prodotti non funzionano più e continua la presenta di questi animali in casa.

Vediamo meglio nel dettaglio le caratteristiche dello scorpione.

Scorpione in Casa: Caratteristiche e Dove Vive

Lo scorpione appartiene alla classe degli Aracnidi, di cui fanno parte anche i ragni.  Le chele sono impiegate principalmente per attirare le prede; abbiamo poi l’aculeo nella parte finale della coda, ed è proprio da questo che viene sprigionato il veleno (nel caso in cui lo scorpione fosse del tipo velenoso).

scorpione italiano in casa
Scorpioni in italia

Per quanto riguarda lo scorpione italiano, che troviamente più comunemente, il cui nome scientifico è Euscorpius Italicus, si tratta di una specie non velenosa; si nasconde di giorno e si muove principalmente di notte.
Come habitat preferisce ambienti umidi e nascosti, soprattutto fessure nelle pareti, ma anche legna accatastata, parte interna dei battiscopa, soffitte e mansarde, garage e cantine.
Per quanto riguarda le altre specie presenti sul nostro pianeta, queste preferiscono le zone aride, pensiamo ad esempio al deserto, oppure zone particolarmente umide come le foreste tropicali. I nascondigli preferiti sono i sassi e gli alberi.

Gli scorpioni italiani, escluse le eccezioni di importazione, sono tutti del genere Eoscorpus, l’italicus con i suoi 5-6 cm è il più grande presente in Italia, gli altri non superano i 4,5 cm, si distinguono per il colore, non hanno tratti distintivi particolari come abitudini diverse, o veleni più pericolosi.

 

Vediamo brevemente gli scorpioni più velenosi al mondo:

  • Scorpione Giallo a Coda Liscia (Leiurus Quinquestriatus); si tratta di uno degli esemplari, anzi forse l’esemplare più velenoso al mondo, presente soprattutto nel nord dell’Africa. Potenzialmente mortale.
  • Scorpione Centruroides Exilicauda; uno scorpione molto piccolo, dalla coda molto sottile. Il suo veleno è molto potente, anche se non al livello della specie Leiurus.

Per quanto riguarda invece uno degli scorpioni più grandi al mondo, si tratta dell’esemplare noto come Scorpione Gigante o Imperatore, il cui nome scientifico è Pandinus Imperator: può raggiungere una lunghezza superiore a 20 centimetri.

Gli scorpioni depongono le uova?

L’oviparità è un tratto comune degli aracnidi, ma non è il caso per gli scorpioni, che siano italiani o no, infatti tutti loro partoriscono i propri piccoli e li tengono sul proprio dorso fino al cambio della muta.

Le loro relazioni

 Questo aracnide, in particolare il genere Eoscorpius, ha rapporti imprevedibili nei confronti dei suoi familiari, può uccidere il maschio dopo l’accoppiamento e cannibalizzare i propri piccoli, questo può essere fatto per sopravvivere, in caso di sovrappopolazione, consideriamo che possono partorire dai 3 ai più di 100 esemplari.

lo scorpione è un insetto ?

No, è un aracnide predatore, dell’ordine degli scorpioni, gli insetti non sono considerati aracnidi poiché i primi per definizione sono distinti da 3 parti: testa torace ed addome, mentre gli aracnidi hanno solo due parti, il cefalotorace e l’addome, altra distinzione è data dalla mancanza di antenne negli aracnidi.

Ciclo vitale dello scorpione

Distinto rispetto alle 4 fasi degli insetti che nascono come uova, diventano pupe larve ed infine adulti.

mentre per questo aracnide ci sono  3 parti, la gestazione all’interno della madre che sostituisce quello che normalmente sarebbe lo stadio dell’uovo, la fase non matura in cui è uno scorpioncino e la fase adulta. La gestazione può durare anche 1 anno e lo scorpioncino cambierà muta più volte durante la sua vita, il tempo di maturazione può durare qualche mese o protrarsi negli anni, tutti questi fattori possono variare a seconda della specie.

Le abitudini dello scorpione

Lo scorpione è un predatore notturno, le specie più grandi possono attaccare anche rettili, rane e piccoli serpenti, gli Eoscorpius si limitano a piccoli insetti come, mosche, moscerini, scarafaggi, zanzare, etc.

 
scorpione gigante africano
Scorpioni velenosi
Scorpione africano imperatore con i suoi scorpioncini

Una particolarità di questi aracnidi è il cannibalismo: una delle vittime principali degli scorpioni sono proprio gli scorpioni.

 

Disinfestazione Scorpioni: Le Trappole

Esistono delle trappole per scorpioni che è possibile acquistare nel caso in cui siano stati visti diversi esemplari tra la legna accatastata, nello sgabuzzino, tra le fessure delle pareti, delle porte e delle finestre.
Parliamo principalmente di spray o strisce, tuttavia molto spesso questi rimedi non funzionano.
Allora cosa fare nel caso in cui ci sia la presenza di diversi esemplari? L’unica soluzione a questo punto è la disinfestazione degli scorpioni.

Scorpioni: Prevenzione dell’Infestazione

Come per qualsiasi altro infestante la prevenzione è fondamentale. Ecco qualche consiglio per evitare un’infestazione di scorpioni in casa:

  • Se possiede delle soffitte o mansarde, ricorda di ordinare bene gli oggetti messi all’interno e di pulire gli ambienti regolarmente
  • Per quanto riguarda i garage e i box, stesso discorso di pulizia e ordine
  • La legna è bene ordinarla e depositarla in un ambiente asciutto, per evitare che gli scorpioni velenosi siano attirati da questo luogo e fare qui la tana
  • Le fessure delle porte o delle finestre devono essere chiuse
    Il battiscopa deve essere regolarmente pulito, per evitare che gli scorpioni si annidino al suo interno

Poche semplici regole per tenere la casa in ordine e pulita, evitando così il rischio di infestazioni di insetti, parassiti o roditori.